L’istantempo per l’azienda

Tra agenzie di viaggio internazionali polacche di cui abbiamo parlato stamattina e il mitico supereroe ancora primo in classifica di cui abbiamo parlato ieri, fa capolino e sembra attestarsi in sesta posizione un interessante sito di “consulenza” per le aziende (http://instantempo.over-blog.it/) sul concetto di instantempo, trattato come “un sillogismo che indica il tempo che intercorre tra l’esperienza di un consumatore e la sua divulgazione in rete”.
Posizione interessante e “seria” che unisce marketing e filosofia!

Il sito fa una riflessione sulla fase precedente all’avvento del neologismo, in cui i prodotti erano “medi” e il futuro, dopo la creazione di instantempo, in cui siamo entrati in periodo di accellerazione e di eccellenza per prodotti e aziende.

Il blog analizza la supposta innovazione che le aziende dovrebbero cavalcare in modo da accaparrarsi l’occasione offerta dall’instantempo. E giù con gli esempi per corrobborare la loro tesi: il maggiolino della Volkswagen che subisce un’evoluzione di marketing instantemporanea, oppure l’Ikea che, secondo gli autori, applicherebbe già ottimamente l’instantempo philosophy.

Passaparola fulmineo e fulminante che spingerebbe gli utenti/consumatori a pretendere solo eccellenza in tempi di instantemphology!

Siete d’accordo con loro?

Noi ci pensiamo su e ci lasciamo intrigare all’idea di un pullover instantempato oppure ad uno yogurt instantempico!

Al prossimo instantempo,
Maria C. Bada

Questa voce è stata pubblicata in Rubrica instantempo. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *